Contatto diretto Tel: 081 7580995 - E-mail: info@laboratoriocardiovascolare.eu

Visita Cardiologica

Laboratorio cardiovascolare / Visita Cardiologica

Visita Cardiologica

Visita Cardiologica

La Visita Cardiologica è la base necessaria ed imprescindibile di qualsiasi accertamento diagnostico – terapeutico Cardiologico – Cardiovascolare o Vascolare a cui il paziente debba sottoporsi. In una corretta prassi medica, quando il paziente ha o pensa di avere un problema di interesse Cardiologico, la prima cosa che dovrebbe fare sarebbe quella di sottoporsi a Visita Cardiologica; se poi il Cardiologo, in base ai riscontri effettuati nella Visita stessa, ritiene che il paziente abbia bisogno di esami strumentali (es. Ecocardiogramma, EcocolorDoppler Vascolare, Test da sforzo, ECG dinamico sec. Holter e così via), sarà il Cardiologo stesso a consigliarli al paziente, per completare il quadro diagnostico-terapeutico del caso.
In pratica, la Visita Cardiologica consta di 6 parti:

Anamnesi è la raccolta della storia clinica del paziente, cioè di tutte le informazioni riguardanti il paziente e la sua famiglia che possono essere utili dal punto di vista Cardiologico - Cardiovascolare.

Esame obiettivo è l’analisi di tutte le caratteristiche fisiche e semeiotiche (Semeiotica= Scienza dei segni, cioè di quegli indizi fisici o fisiopatologici del pazienti che possono indirizzare verso un sospetto diagnostico) del paziente, utili dal punto di vista cardiovascolare.

Elettrocardiogramma (ECG) Anch’esso è di fondamentale importanza. Consiste nella registrazione esterna dei potenziali elettrici del cuore, cioè dell’attività elettrica del cuore; una corretta interpretazione dell’elettrocardiogramma consente di integrare le informazioni ottenute dalle precedenti parti della Visita Cardiologica con altre informazioni di tipo elettrico

Analisi di eventuali altri esami strumentali e/o laboratoristici eseguiti in precedenza dal paziente Da tale analisi possono scaturire conferme o smentite di ipotesi diagnostiche, comunque utili per ricostruire il “mosaico” clinico del paziente.

Conclusioni Dopo aver raccolto tutte le informazioni derivanti dalle “tappe” sopra riportate, si traggono delle conclusioni diagnostiche, che, se a volte sono sufficienti per concludere l’iter del paziente con la sola Visita Cardiologica, altre volte richiedono la programmazione di Esami Strumentali (che possono essere Ecocardiogramma, EcoColorDoppler Vascolare, test da sforzo, ECG dinamico sec. Holter, Risonanza Magnetica Nucleare, TAC, Scintigrafia Miocardica o Polmonare e così via, isolati o variamente combinati a seconda dei casi) per risolvere dubbi diagnostici ed arrivare ad una diagnosi il più possibile completa ed adeguata.

Terapia Solo dopo essere arrivati ad una definizione diagnostica del caso si può, in base a tutti gli elementi derivanti dai 5 punti precedenti, prescrivere o meno una terapia adeguata. Anche la Farmacologia Clinica può essere considerata un “Arte”, in quanto deve tener conto , oltre che di tutti gli elementi clinici della Visita Cardiologica, anche delle particolari caratteristiche soggettive del paziente e di un’approfondita conoscenza degli effetti dei Farmaci e delle loro associazioni.

Contatti

Tel: 081 7580995
E-Mail: ldcdicimminiello@libero.it
Indirizzo: V. Matteotti 98
Casoria (NA)

rss_1 rss_2